Siamo fatti di fotogrammi

1306255_d8f87a9232_m

Siamo fatti di fotogrammi. Nei cavi delle mani nascondi i monoliti neri di Kubrick.

Dentro la gola, il viso segreto e tagliente di Bakim Fehmiu che divora un piatto di riso davanti al padre di Nausicaa, per prendere un po’ di forza dopo il naufragio; vuole incantare come Circe il re per farsi riparare la nave.

Capitan Harlock, Lady Oscar. Appoggiate al muro hai la scimitarra di Sandokan e il cammello di Marco Polo.

Intorno alla caviglia il nastro tutto attorcigliato di Veronica alle prove di canto, ormai arresa al presentarsi di simboli: un’emorragia di epifanie.

Gli occhi lucidi della stessa attrice in un altro film, quando spiega all’uomo che l’ha seguita fino in chiesa che lui accenderebbe solo una candela in mezzo a un milione di fiammelle.

I polpacci sono quelli del Colosso di Rodi, o di Flash Gordon prima della grande battaglia.

Nella gonna a campana, c’è il prato di Francesco di Zeffirelli; nella scena in cui quel ragazzo sta tagliando la prima ciocca lieve della chioma di Chiara.

La ragazza caduta per terra in Before the rain indica la luna per sempre. Un manifesto strappato mostra una triade di attori sporchi di polvere e d’aglio; Bardem ancora molto giovane guarda Penelope.

I registi creano nelle notti – sigaretta e qualcosa da bere – i riquadri di una coperta naif, inventano la vita degli esseri umani: poi, loro, restituiscono il favore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...