La resa

Si allarga in cerchi concentrici

nello spirito vivo del tronco

la fascia muscolare del tempo.

Maria,

sono apparsi i presentimenti nei sogni

in fila come soldatini colpevoli.

Ti cercano le nere stelle

a scuoterti i brividi del sonno.

Ma tu non appartieni al muschio della pietra

alla crisalide, al ferro, alla conchiglia

il bosco non ti prende per conservare la tua forma

non ti attraversa il campo.

Hai piuttosto un legame con il fuoco

sei innamorata del custode del passaggio segreto

consumata, disarmata, in allarme

ti hanno cambiato in freccia

scagliata ogni momento verso l’alto

da una volontà che non nasce dalla natura

ma altrove

dalla sfera che ti genera un’altra volta ancora

da mille anni e più

e ti governa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...